VITTORIO SGARBI – Attraverso Festival
1100
event-template-default,single,single-event,postid-1100,single-event-container,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

VITTORIO SGARBI

Torna indietro

mercoledì 04 settembre 2019 / 21:00

VITTORIO SGARBI

in Tesori d’Italia  

Pollenzo/Bra, Cortile Residenza Reale Unesco dell'Agenzia di Pollenzo, (CN)

Durante l’evento degustazioni delle prelibatezze del territorio a cura dell’Albergo dell’Agenzia

20 €
Acquista

Mentre la maggioranza dei viaggiatori opta ancora per la tipica esperienza di massa caratterizzata da destinazioni che corrispondono alle 3 S, cioè Sun, Sand and Sea, stanno emergendo con forza proposte che – in risposta al desiderio di molti pubblici di avere esperienza diretta di arte, paesaggi, enogastronomia e artigianato di altri luoghi – propongono come attrattore turistico le risorse culturali delle comunità locali con la loro storia e la loro identità.

In questo contesto il patrimonio culturale italiano può essere visto sotto una luce innovativa accostando l’imprescindibile dimensione materiale di Heritage anche la dimensione immateriale che si traduce in linguaggi, letteratura, musica e stili di vita.

Tesori d’Italia si inserisce in questo duplice solco ponendo accanto al bene artistico la narrazione del territorio inteso in senso lato ovvero facendo identificare i luoghi con le persone che li abitano realizzando spazi collettivi riconoscibili, ricchi di segni, significati e contenuti. Tutto ciò sintetizzato in un neologismo che coglie appieno lo spirito che guida questo progetto: edutainment, termine  creato da Bob Heyman mentre produceva documentari per il National Geographic. L’espressione è nata dalla fusione delle parole educational (educativo) ed entertainment (divertimento), e potrebbe quindi essere tradotto come divertimento educativo, forma di comunicazione giocosa finalizzate alla didattica.

Tesori d’Italia di Vittorio Sgarbi nasce così, racconta il patrimonio artistico e culturale del nostro paese attraverso un linguaggio multidisciplinare: la narrazione condotta dal famoso critico d’arte Vittorio Sgarbi, illustrerà e descriverà la carrellata di immagini di opere pittoriche, scultoree e architettoniche tra il 400 e il 900, senza trascurare la contemporaneità, contestualizzando le opere con il territorio che le ha viste nascere, cogliendone sia gli aspetti storico-culturali che quelli più propriamente artistici.

La musica eseguita per l’occasione dai Solisti della Filarmonica dell’Opera Italiana Bruno Bartoletti, come aspetto più empatico-emotivo del racconto, arricchirà lo spettacolo con brani musicali che aiuteranno a cogliere gli aspetti più intimi ed emozionanti creando atmosfere emotivamente piacevoli e stimolanti.

Vittorio Sgarbi è nato a Ferrara. E’ critico d’arte ma anche curatore di grandi mostre internazionali, scrittore prolifico di libri best seller, conduttore di trasmissioni di successo che sono rimaste nella storia della televisione, uomo politico, libero pensatore controcorrente e instancabile difensore dell’arte e della cultura.

20 € - Acquista