QUANDO LA BANDA PASSÒ – Attraverso Festival
843
event-template-default,single,single-event,postid-843,single-event-container,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

QUANDO LA BANDA PASSÒ

Torna indietro

sabato 25 agosto 2018 / 20:30

QUANDO LA BANDA PASSÒ

Festival delle bande nell’ambito di Ovada in Festa

Ovada, Centro Storico, (AL)

con FUNKOFF, BANDAKADABRA, BANDA MUNICIPALE A. REBORA  

Ingresso Libero

A seguito del successo dello scorso anno, anche nel 2018 Attraverso Festival arriva a Ovada con Quando la banda passò, una sorta di vera e propria Festa delle bande inserita nell’ambito di Ovada in Festa, la manifestazione organizzata dal Comune e dalla Pro Loco di Ovada che unisce musica, spettacoli, ballo, intrattenimento e degustazioni.

Con i suoi tamburi, le trombe e i sassofoni la Banda è da sempre intimamente legata all’idea di festa e di condivisione popolare. Grazie alle sue marce una comunità si incontra. Si incontra e si “muove”, perché la Banda non è solo musica, ma musica e movimento: le bande sfilano, diventano parte integrante dei paesaggi che attraversano, svolgendo nell’ambito della nostra tradizione culturale funzioni diverse. La loro musica, infatti, costituisce un momento di socialità che coinvolge gli individui singolarmente e come parte di un gruppo, accompagnando le feste patronali, quelle civili, i matrimoni e i funerali. Parallelamente le formazioni bandistiche, oltre ad essere “spettacolo”, rappresentano anche uno spazio insostituibile di scolarizzazione e di alfabetizzazione musicale, soprattutto nei piccoli centri dove spesso mancano gli spazi per imparare a suonare uno strumento.

Quando la banda passò mette insieme tre modi diversi di vivere la Banda, tre sguardi diversi, ma affini, sulla musica. Da una parte ci sarà una formazione bandistica più tradizionale, ma aperta e curiosa del confronto, il Corpo Bandistico Antonio Rebora, la Banda locale, più tradizionale e con una lunga e prestigiosa storia legata alla Civica Scuola di Musica Antonio Rebora di Ovada, fondata a metà del 700, che nel corso dell’Ottocento ebbe un periodo di particolare sviluppo proprio sotto la direzione del maestro ovadese Antonio Rebora (1815-1861) da cui prende il nome; dall’altra ci sarà invece un modo nuovo e differente di fare Banda. A rappresentare questo secondo, più nuovo aspetto delle realtà bandistiche saranno Bandakadabra, fanfara urbana secondo l’azzeccata definizione di Carlin Petrini, ormai di casa ad Ovada e capace di unire l’assoluta maestria musicale allo spirito di improvvisazione e di coinvolgimento del pubblico passando con disinvoltura dal jazz al Balkan fino alla melodia italiana, e la FunkOff la street band toscana diventata popolarissima – in Italia ma anche all’ estero, da Melbourne a New York fino in Cina – con una formula originale e riconoscibile: superare il concetto di marching band della tradizione di New Orleans proponendo una musica trascinante, moderna e coinvolgente composta da Dario Cecchini, leader e fondatore della band. Alla matrice di origine bandistica, i Funkoff uniscono ritmi diversi, fondendo funky, soul, jazz, latin e rock, creando un interessante mix musicale energico e peculiare. Una musica in cui si affacciano echi di James Brown e Frank Zappa, fino al puro funk tipo Gorge Clinton. All’originalità uniscono energia, grinta e affiatamento e hanno le caratteristiche che la rendono assolutamente unica.

La Festa prevede sia momenti ad hoc per le singole bande, attraverso il centro di Ovada, sia una grande jam session finale, durante la quale tutti i musicisti si incontreranno per suonare e inventare insieme un dialogo popolare fatto di musica.


In Collaborazione con:

 
Ovada
Ovada
 

 
Enoteca di Ovada
Pro Loco di Ovada