MARCO PAOLINI – Attraverso Festival
835
event-template-default,single,single-event,postid-835,single-event-container,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

MARCO PAOLINI

Torna indietro

domenica 05 agosto 2018 / 17:00

MARCO PAOLINI

PARCO NATURALE CAPANNE DI MARCAROLO, Ecomuseo di Cascina Moglioni, Bosio, (AL)

In collaborazione con Aree Protette Appennino Piemontese. Per informazioni tel. + 39 0143684777

15 €
Acquista

Dopo il successo dello scorso anno con lo spettacolo di Paolo Rumiz e la European Spirit Youth Orchestra, la collaborazione tra Attraverso Festival e Aree Protette Appennino Piemontese, l’ente di gestione del Parco Naturale Capanne di Marcarolo, si rinnova e porta nell’incanto del Parco, presso l’anfiteatro naturale dell’Ecomuseo di Cascina Moglioni, altri due importanti nomi appassionati di mappe, di treni e di viaggio: Marco Paolini in scena con lo spettacolo Tecno-Filò, Technology and me (ore 18) e Maurizio Carucci, camminatore, contadino e voce degli Ex-Otago, in un incontro con il pubblico per raccontare il legame tra cammino e territorio (ore 17).

 

Autore e interprete di narrazioni di forte impatto civile (Il racconto del VajontI-TIGI racconto per Ustica, Parlamento chimico, Il Sergente, Bhopal 2 dicembre ’84, U 238, Miserabili) Marco Paolini sa portare l’arte antica del raccontar storie al grande pubblico.

Tra i lavori più recenti, dopo Ballata di uomini e cani, dedicata a Jack London, nel 2016 debutta con giovani attori del Teatro Nazionale Palestinese in Amleto a Gerusalemme e  da vita ad un nuovo progetto dedicato alla tecnologia intitolato #Madre Incerta, una trilogia di cui fanno parte Le avventure di Numero primo (con l’omonimo romanzo edito da Einaudi), #Antropocene, oratorio per voci, violoncello solista e orchestra (con Mario Brunello e Frankie hi-nrg mc) Tecno Filò, technology and me.

Ed è proprio Tecno-Filò, Technology and me lo spettacolo che viene a presentare per Attraverso Festival. Marco Paolini non è un esperto di internet. Non è un utente dei social. Non conosce la meccanica quantistica, né le neuroscienze e la fisica, né la robotica e le intelligenze artificiali. Ma tutto questo lo riguarda e lo interessa. La vita di tutti sta cambiando grazie, o per colpa, delle tecnologie, che dalle innovazioni derivano e di cui facciamo uso quotidiano. Paolini prova a riflettere a voce alta su questo, mettendo insieme piccole storie unite da un filo di ragionamenti. Un filò tecnologico, che cerca di narrare il nostro tempo crisalide.

Alle ore 17 invece MAURIZIO CARUCCI, camminatore, contadino, voce e autore della band genovese Ex-Otago incontra il pubblico per parlare del suo territorio, la Val Bolbera, attraverso la presentazione di un progetto cinematografico che mette in connessione il camminare con la comprensione e lo sviluppo del territorio. Maurizio Carucci, Alessandro Scillintani (regista, già regista di Ritorno ai monti naviganti tratto dal libro di Rumiz), Elisa Brivio (produzione) ed Eugenio Solliani (fotografia e social media manager) partiranno per l’inizio delle riprese del documentario, il giorno dopo all’appuntamento di Attraverso Festival.

 

Per tutti gli appassionati camminatori al mattino trekking nel suggestivo paesaggio del Parco. A cura dell’Associazione sportiva di Ovada Sentieri di Confine. Per prenotazioni +39 3442847018

Inoltre, in collaborazione con Il Circolo dei Lettori di Torino, una navetta conduce gli spettatori da Torino al Parco Capanne di Marcarolo, per info e prenotazioni tel. 011 4326827, info@circololettori.it


Per Raggiungere:

In Auto

A7 (Milano-Genova) uscita Serravalle Scrivia (AL); proseguire in direzione Gavi, Bosio, Mornese. Tra Bosio e Mornese deviazione per Capanne di Marcarolo (S.P.165) proseguire in direzione Gavi, Voltaggio. A Voltaggio deviazione per Capanne di Marcarolo (S.P.166)

A7 (Milano-Genova) uscita Genova Bolzaneto; proseguire in direzione Campomorone(GE). Da Campomorone deviazione per Piani di Praglia (S.P.4)

A26 (Gravellona–Genova) uscita Masone (GE); proseguire per Campo Ligure (GE); a Campo Ligure deviazione per Capanne di Marcarolo (S.P.69)

Parcheggiare l’auto nei parcheggi del Parco, da qui è possibile proseguire a piedi oppure prendere la navetta messa a disposizione da Attraverso Festival

In Pullman

Per i pullman privati l’unico accesso consentito è da Bosio con la S.P. 165 Località Capanne di Marcarolo non è servita da mezzi di trasporto pubblici


In Collaborazione con:

 
Comune di Bosio
Comune di Bosio
 

 
Aree Protette Appennino Piemontese
Cascina Moglioni
 
15 € - Acquista