JOAN BAEZ – Attraverso Festival
806
event-template-default,single,single-event,postid-806,single-event-container,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

JOAN BAEZ

Torna indietro

giovedì 09 agosto 2018 / 21:00

JOAN BAEZ

BRA, Cortile Residenza Reale Unesco dell'Agenzia di Pollenzo, (CN)

Durante l’evento degustazioni delle prelibatezze del territorio a cura dell’Albergo dell’Agenzia

45-65 €
Acquista

Nell’anno che celebra il cinquantenario di una delle stagioni più affascinanti e tumultuose del nostro passato recente, il mitico ’68, Attraverso ha il piacere di presentare una leggenda della canzone americana: Joan Baez.

Cantautrice, compositrice ma anche attivista statunitense nota oltre che per il suo stile vocale, non a caso soprannominata “l’usignolo di Woodstock”, anche per il suo forte impegno nei diritti civili, Joan Baez torna in Italia e la sera di Giovedì 9 Agosto 2018 si esibisce sul palco nel suggestivo cortile della Residenza Reale Unesco dell’Agenzia di Pollenzo, per una delle sole quattro date italiane di questa sua ultima tournée, prequel di Attraverso Festival.

Una vita nella musica e nella storia. Ha marciato in prima linea nel movimento per i diritti civili con Martin Luther King, ha illuminato i riflettori sul movimento della parola libera, è scesa in campo con Cesar Chavez, ha organizzato la resistenza alla guerra del Vietnam, ha sostenuto le Dixie Chicks per il loro coraggio di protestare contro la guerra in Iraq, è salita sul palco con il vecchio amico Nelson Mandela all’Hyde Park di Londra mentre il mondo festeggiava il suo 90° compleanno e, più recentemente, ha protestato per la costruzione in Dakota dell’oleodotto nella riserva Sioux di Standing Rock.

Poco dopo la sua entrata nella Rock & Roll Hall Of Fame nell’aprile 2017, Joan Baez ha annunciato: “non vedo l’ora di essere in tour con un bellissimo nuovo album di cui sono davvero orgogliosa. Accolgo con piacere l’opportunità di condividere questa nuova emozione con i miei fan storici ed il pubblico in tutto il mondo”.

Un ultimo tour quindi e un nuovo disco che arriva a dieci anni di distanza dall’ultima produzione discografica. Whistle Down The Wind, questo il titolo del suo nuovo album, registrato in soli dieci giorni a Los Angeles e prodotto da Joe Henry, con interpretazioni di brani scritti da Tom Waits, Josh Ritter, Anohni, Joe Henry, Eliza Gilkyson, Mary Chapin Carpenter, Tim Eriksen.

Intense ballate folk e spirito popolare, diritti civili e condanna per ogni forma di discriminazione: ha cantato tutto questo, in più di mezzo secolo di musica, divenendo non solo la voce femminile più celebre ed impegnata degli anni ’60, ma anche il simbolo di un’intera generazione in rivoluzione e tutt’ora, Joan Baez continua ancora a cantare con forza.

In occasione delle cinquantenario di quell’anno memorabile, presso la sede della Banca d’Alba in via Cavour 4 ad Alba, per tutto il mese di Agosto sarà possibile visitare la mostra “1968. Un anno rivoluzionario in immagini. Un racconto visivo tra eventi storici e di costume, lp musicali e manifesti di cinema” dedicata alla cultura dell’epoca.  L’ingresso sarà gratuito.


In Collaborazione con:

 
Città di Bra
Città di Bra
 

 
 
45-65 € - Acquista