FILIPPO GAMBETTA – Attraverso Festival
587
event-template-default,single,single-event,postid-587,single-event-container,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.4.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

FILIPPO GAMBETTA

Torna indietro

domenica 03 settembre 2017 / 21:00

FILIPPO GAMBETTA

in concerto con gli studenti del Conservatorio Vivaldi di Alessandria

Parodi Ligure, Ex Abbazia di San Remigio, (AL)

Il maestro d’organetto Filippo Gambetta insieme agli studenti del Conservatorio Vivaldi di Alessandria tiene un laboratorio di musica popolare al quale seguirà la sera il concerto d’esito.

Ingresso Libero

In collaborazione con Vendemmia jazz

Ore 15.30_Laboratorio di musica popolare e improvvisazione tenuto da FILIPPO GAMBETTA con i ragazzi del Conservatorio Vivaldi di Alessandria

Ore 20.00_Aperitivo a cura della Pro Loco di Parodi Ligure

Ore 21.00_FILIPPO GAMBETTA in concerto con gli studenti del Conservatorio Vivaldi di Alessandria

Il maestro d’organetto Filippo Gambetta insieme agli studenti del Conservatorio Vivaldi di Alessandria tiene un laboratorio di musica popolare al quale seguirà la sera il concerto d’esito.

Filippo Gambetta, si dedica alla composizione di musica originale per l’organetto diatonico, studia e propone repertori specifici come la musica tradizionale irlandese e nord italiana.

Collabora con artisti e gruppi le cui visioni musicali vanno oltre l’universo propriamente folk. Oltre all’organetto diatonico, Filippo suona il mandolino brasiliano, strumento con cui si dedica principalmente al genere musicale choro, la musica popolare strumentale carioca. Con il trio che comprende Claudio de Angeli alla chitarra acustica e Riccardo Barbera al contrabbasso, Filippo Gambetta propone da oltre dieci anni la musica di propria composizione.

Con questa formazione ha realizzato due cd per l’etichetta Felmay: Pria Goaea (2002) e Andirivieni (2009). L’album di esordio di Filippo Gambetta, intitolato Stria, è stato realizzato con l’omonima formazione nel 2000, sempre per Felmay. Nello stesso anno Filippo Gambetta vince il primo premio del Greenage Festival (Collegno) ed il secondo premio del Kaustinen Folk Music Festival Competition (Finlandia). Nel 2015 esce Otto Baffi, un lavoro incentrato sull’organetto a due file / otto bassi, contenente 12 tracce di composizione, 22 musicisti ospiti ed autoprodotto. L’album vince il Premio Nazionale Città di Loano come miglior album di musica tradizionale italiana, il più importante riconoscimento nazionale nell’ambito della World Music. Viene inoltre presentato dalle più importanti emittenti radiofoniche europee come ORF (AT), SRF (CH), RAI (I), YLE (FIN), BBC (UK). In duo con Emilyn Stam e con Carmelo Russo, Gambetta ha presentato Otto Baffi in importanti rassegne nell’estate 2016 e ora siamo lieti di averlo nel cast di Attraverso Festival.

Durante la giornata è visitabile la mostra d’arte contemporanea Opposte Similitudini. Valdi Spagnulo e Attilio Tono a cura di Matteo Galbiati e Kevin McManus. In collaborazione con Castel Negrino Arte, Aicurzio (MB) e promossa dal Movimento di Resilienza Italiana.


In Collaborazione con:

 
Parodi Ligure
Parodi Ligure
 

 
Oltregiogo di Parodi Ligure
Pro loco di Parodi Ligure
Mimesis Parodi Ligure
Oltre Parodi Ligure